Insalata tiepida di polpo/ Warm Octopus Salad

scroll down for english version

I “cercatori di conchiglie”. Fu così che Giulia ed io denominammo due persone speciali e generose, conosciute sull’Isola di Ponza. Federico ed Antonietta, Ponzesi Doc. Era l’estate del 2007 e, per caso, fummo coinvolte da amici, a trascorrere una vacanza a Ponza. Conoscevo l’isola grazie ad una gita delle scuole superiori ma desideravo tornare con Giulia. Partimmo da Formia con il traghetto, convinte di vivere una vacanza rilassante che invece si rivelò assolutamente poetica. Federico ed Antonietta ci condussero alla scoperta di Ponza, dei suoi scenari, dei suoi tramonti mozzafiato con Palmarola di fronte, ci raccontarono la storia della loro collezione di conchiglie. Ogni giorno si andava in barca a scoprire una cala diversa. Federico pescava, noi raccoglievamo conchiglie. Eravamo affascinate dai loro racconti. La giornata terminava con una cena preparata da lui. Sulla tavola prelibatezze del mare di Ponza: “Spaghetti con gli sfunnoli”, “polipetti affogati”, “insalata di polpo”. Lo guardavo cucinare e gli ponevo domande a cui sorridendo rispondeva, ma non mi bastava, dovevo scrivere. Mi diede un foglio a quadretti su cui appuntai le sue ricette. Conservo ancora quel foglio su cui c’è scritta questa ricetta. Amo intimamente Ponza da quella vacanza.

Se volete trascorrere una vacanza a Ponza guardate qui http://www.sunsetvillageponza.it/.  Altri carissimi amici, Susie ed Enzo, vi attenderanno per renderla magica.

Ingredienti:

1 polpo (ca. 1,5 kg.) pulito

3 patate medie a pasta gialla

2 carote

1 cipolla dorata

1/2 gambo di sedano

qualche foglia di Alloro

1 ciuffo di Prezzemolo

1 mazzetto di rucola

Olive di Gaeta

Per il condimento:

4 cucchiai di Olio extravergine d’oliva

Il succo di 1 limone

Sale

Pepe nero

Preparazione:

Riempire una pentola con acqua fredda. Immergere le carote, la cipolla, 1/2 gambo di sedano, un pò di prezzemolo e l’alloro. Aggiungere sale, pepe ed il polpo già pulito. Lasciar cuocere a fuoco basso per 40 minuti circa. Sbucciare le patate, tagliarle a cubetti e lessarle per 8-10 minuti in acqua salata. Scolarle e tenerle da parte. Preparare il condimento emulsionando 4 cucchiai di olio con il succo di limone, sale e pepe. Scolare il polpo, lasciarlo raffreddare, tagliarlo a cubetti, condirlo con l’emulsione e lasciarlo marinare avendo cura di girarlo ogni tanto con un cucchiaio. Dopo mezz’ora circa, aggiungere le patate, le olive intere e le foglie di rucola. Aggiustate di sale e olio se occorre e servire.

DSC04532_001

The ” Shell Seekers ” . So it was that Julia and I named the two special and generous people met on Ponza Island. Federico and Antoinetta real Ponzesi. It was the 2007 summer and , by chance , we were involved from friends spending an holiday in Ponza . Thanks to a trip in the high school I’d already been on the island but wanted to go back with Giulia. Without any expectations just wanted some relax we left from Formia by ferry. That vacation turned out absolutely poetic . Federico and Antoinetta were wonderful. They took us to Ponza discovery. We were enchanted by its sceneries , sunrises and breathtaking sunsets with Palmarola in front of us. They told us some shell collection anecdotes too. We went by boat to discover a different bay every day. While Federico fished, we collected shells. We were fascinated by their stories. Day ended with a delicious dinner made by him. With his catch he cooked “spaghetti con gli sfunnoli” “polipetti affogati”, “insalata di polpo”. I watched him cooking and started asking questions. He explained me everything but it wasn’t enough for me. I had to write. So he gave me an arithmetic paper where I wrote down every recipe. I still save that paper where this recipe was written. Since then I intimately love Ponza.

If you want to spend an holiday in Ponza, give a look here http://www.sunsetvillageponza.it/. Other special friends of mine, Enzo e Susie waiting for you to make a magic vacation.

Ingredients:

1 cleaned octopus (about 3.3 lb )

3 medium size potatoes

2 carrots

1 sliced golden onion

1/2 celery stalk

Some bay leaves

1 parsley sprig

1 arugula bunch

Gaeta olives

Black peppercorns

Dressing:

4 olive oil tbsp

Juice of 1 lemon

Salt

Ground black pepper

Preparation:

Fill a pot with cold water. Dip carrots, sliced onion, 1/2 celery stalk, parsley sprig and bay leaf. Add salt, peppercorns and already cleanedoctopus. Simmer over low heat for about 40 minutes. Peel potatoes, cut into cubes and boil in salted water for 8-10 minutes. Drain and keep aside. Prepare dressing by emulsifying 4 olive oil tbsp with lemon juice, salt and ground pepper. Drain octopus, let it cool, cut it into cubes, season with dressing and let it marinate taking care to turn it once a while with a spoon. After about half an hour, add potatoes, whole olives and arugula leaves. If need season with salt and oil and serve.

Advertisements

39 thoughts on “Insalata tiepida di polpo/ Warm Octopus Salad

    • Era Luglio ma è meravigliosa sempre. I mesi più adatti per u mare poco affollato sono Giugno, prima metà di Luglio e Settembre. Isola di Ponza, vai a sbirciare … Formia, la mia città è “di fronte”!
      A presto Stefan.
      Gabriella

  1. Ciao, le tue ricette sono sempre interessanti così come quello che scrivi. Mi piace provarle, descritte da te sembrano sempre molto semplici e in realtà ala fine lo è anche. Il polpo lo peli dopo averlo cotto?

    • Ciao Rosanna, sono molto contenta di invogliarti a provare le mie ricette. Con le emozioni di cui le “vesto”, desidero proprio invitarvi a provarle, ne ribadisco e garantisco la semplicità! Non amo cuocere il polpo a lungo, lo preferisco tenace, per questo non ho bisogno di spellarlo. Quando è molto cotto, la pelle tende a disfarsi, in questo modo invece, resta compatto.
      Grazie per le belle parole, a presto.
      Gabriella

  2. Pingback: Insalata tiepida di polpo/ Warm Octopus Salad | I FoodGuy

  3. Il polpo in insalata con le patate mi piace da matti, ma l’aggiunta delle olive di Gaeta e la rucola lo rende davvero speciale! Eccezionale! 🙂
    un bacione e buona serata
    Giusy

    • Ciao Giusy, in effetti le olive e la rucola arricchiscono il piatto di una nota lievemente amarognola che contrasta con il dolce delle patate…
      Sarà che sono rustica ma a me, l’accostamento è piaciuto tantissimo!
      Torna presto, buonanotte oramai 🙂
      Gabriella

  4. oh! una bella ricetta semplice semplice, con pochi ingredienti, ma gustosa come piace a noi! Il sedano… ora che piace anche la figlia, potrei presentarle questa nuova versione! Grazie per questa idea!

    • Prego Monica!
      E’ una ricetta semplice e delicata, giusto connubio per non scoraggiare palato ed intenzioni, puoi modificarla ed arricchirla secondo i tuoi gusti. Ci vuole davvero poco.
      Informami delle tue eventuali innovazioni!
      A presto, Gabriella

    • Ciao Sally!
      Lo so, sono latitante … E’ stato un periodo frenetico con il lavoro e Giulia da seguire entrambi mi hanno completamente assorbita. Piano piano ne sto venendo fuori quantomeno dalla preoccupazione di seguire il lavoro bene, con Giulia si va verso l’estate quindi ritmi più tranquilli. Sto ritrovando le energie!
      Porta pazienza cara, torno, torno !
      Un bacio e grazie
      Gabry

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s