Käsekuchen Italian Style

Non so perché o forse lo so, in questi ultimi anni propendo sempre più per i dolci ed è stranissimo per me. Mi lincerete per quello che sto per dirvi e vi capisco ma voglio essere sincera, non sono mai stata golosa di dolci. Fino a qualche anno fa non amavo il cioccolato, le creme, le mousse, la loro consistenza. Le mie preferenze erano sempre per cibi salati dai sapori forti. Potevo, al limite, scegliere dolci da forno, qualche crostata, ciambelle, biscotti, adesso invece mi scopro a sceglierli cremosi e persino stratificati, a cercarne ricette, desiderarli, sognarli, idearli, gustarli, con un piacere mai provato prima. Sarà compensazione? Bah … Quando sforno, mi sento una bambina di fronte alla sua golosità preferita e non riesco nemmeno ad aspettare, devo assaggiare. Mi accontento di piccole quantità ma le voglio, ad ogni costo le voglio. Si cambia. L’età, la vita, gli ormoni, altro … e bisogna imparare a riconoscersi anche in nuove vesti.

La scelta di questa domenica dettata da una autunnale malinconia, è caduta su una torta che imparai a fare circa 25 anni fa. Le influenze della cucina d’Oltralpe sono presenti nella mia vita da quando ero ragazza ed hanno sempre esercitato un grande fascino su me. La prima volta in cui assaggiai questa torta fu in uno dei rituali del “Kaffeestunde” – slang tedesco per intendere l’ora del caffè -, tenuto quotidianamente a casa di mia cognata Teresa, che oggi non c’è più. I miei cognati hanno vissuto in Germania trent’anni e avevano sempre tante storie da raccontare. Trovavo nel loro stile di vita un diverso approccio alla vita, operoso ma anche piacevole. Non ero abituata e guardavo incantata quel tempo lento che si concedevano ogni giorno, fatto di chiacchiere e relax. Nella mia famiglia di origine, non capitava mai di sedersi ogni pomeriggio a bere caffè o tè davanti a un dolce. Fermarsi significava sottrarre tempo alle attività di casa, allo studio, alle cose da fare. Si faceva in presenza di ospiti, mai tra noi in famiglia se non la domenica, sarebbero immediatamente scattati sensi di colpa profondi. Così, quando mi imbattei in questo rituale ne fui affascinata, scoprii che c’era chi nella vita si concedeva un piccolo piacere, ogni giorno ed imparai a coccolare e coccolarmi anch’io …

14956379_10210009615929799_8072259404483496910_n

14980830_10210009908337109_3040779784876182142_n

Käsekuchen Italian Style (torta di formaggio)

Dosi per uno stampo a cerniera dai bordi alti, di 26 cm diametro

Tempo di preparazione 1,30 h circa

Tempo di cottura 90 minuti

Ingredienti per la pasta frolla

350 gr.di farina

125 gr. di burro

2 uova intere

100 gr. di zucchero semolato

la buccia grattugiata di un limone

1 cucchiaino raso di lievito per dolci

un pizzico di sale

Ingredienti per il ripieno

7 uova

150 gr. di zucchero semolato

50 gr.di farina

650 gr. di ricotta

125 gr. di  yogurt bianco magro

semi di una bacca di vaniglia

250 gr. di panna per dolci montata

il succo di un limone spremuto

zucchero a velo

Preparazione della pasta frolla

Foderare lo stampo con carta forno sia sul fondo sia lungo il bordo. Versare la farina setacciata nella ciotola della planetaria, aggiungere il burro a tocchetti e far amalgamare. Ne risulterà un composto sabbioso. A questo punto aggiungere lo zucchero, le uova, il sale, la buccia grattugiata del limone e il cucchiaino di lievito. Lavorare brevemente fino ad ottenere un composto compatto. Stendere l’impasto tra due fogli di carta forno e assottigliarlo fino a raggiungere uno spessore il più possibile uniforme di circa 2 cm di altezza. Con questo disco foderare lo stampo includendo tutta l’altezza del bordo. Porre in frigorifero.

Preparazione del ripieno

In due diverse ciotole, rompere le uova separando gli albumi dai tuorli. Montare i tuorli con lo zucchero e aggiungere gradatamente la farina. Sminuzzare la ricotta e unirla al composto amalgamando bene per evitare eventuali grumi (in alternativa, la ricotta potrà essere setacciata anticipatamente), aggiungere di seguito i semi di una bacca di vaniglia, lo yogurt, la panna montata, il succo di limone e lavorare con delicatezza fino ad ottenere un composto liscio. Montare a neve gli albumi ed incorporarli al composto con movimenti lenti, dal basso verso l’alto.

Assemblaggio del dolce

Prendere lo stampo dal frigorifero e trasferire delicatamente la crema all’interno del guscio di pasta frolla. Livellare e porre sul ripiano più basso del forno a 180°per circa 90 minuti. Se il forno avesse maggiore potenza nella parte superiore, appena prima di infornare il dolce, inserire la leccarda sotto il grill in modo da attenuarne il calore. Una volta cotto, attendere qualche minuto, sfornare e sistemare su un piatto da portata. Attendere che si raffreddi e prima di gustarlo, spolverizzare di zucchero a velo.

Torta glassata di mele e amaretti

Il tempo delle mele.

Primo anticipo d’autunno ieri. Mi sono alzata e ho guardato fuori come sempre. Il cielo grigio, la prima pioggerellina, l’aria più fresca sulla pelle e immediata la voglia di riscaldare e profumare il mio Nido con una torta di mele.

Non sono giorni leggeri questi. Nonostante i miei diciotto anni di servizio di ruolo da docente, da più di un mese attendo la sede lavorativa per quest’anno scolastico appena cominciato. Faccio parte anch’io delle docenti ‘smarrite’ dalla ‘Buona Scuola’! Nel frattempo torno a S. Felice Circeo, mio primo amore e sede di titolarità. Bambini a Scauri mi aspettano, altri appena conosciuti a S.Felice vorrebbero rimanessi là con loro. Non posso promettere nulla, ma deluderli è dilaniante per me ed inevitabilmente accadrà per alcuni di loro.

Ci sarà una ragione cosmica anche in questa attesa straziante e nell’epilogo. Sono fatalista, non dipende da me, non posso avere il controllo di tutto quindi non mi resta che accogliere serenamente ciò che vivo e che verrà, donando il mio sorriso più luminoso. Amo i bambini, tutti, e voglio che a loro arrivi la mia gioia. In nome di queste riflessioni, ho arginato l’ansia, stemperato il nervosismo e deciso di guardare al bello attivandomi per crearlo. Conoscete una cura più efficace per l’anima oltre quella di fare un dolce?

Conosco la vostra risposta! Coccole a parte, dai …

Bene, tra una pagina e l’altra della mia agenda dei dolci, è spuntata questa ricetta. Assaggiata dalla mia amica Tiziana ma mai rifatta. Ho colto l’occasione. E’ una ricetta tedesca ed io amo la pasticceria d’Oltralpe, in modo particolare quella asburgica che mi riporta nei salotti di Vienna. E’ una torta morbida e deliziosa che profuma di burro e zucchero, di cannella e vaniglia, di limone, mele e mandorle. Di facile esecuzione si abbina perfettamente a un tè o un caffè. Lista della spesa e via, provateci anche voi!

14324627_10209566825900325_4542957699515265410_o

Ingredienti per l’impasto

250 gr. di farina debole

250 gr. di fecola di patate

250 gr. di burro morbido

250 gr. di zucchero semolato

300 gr. di uova intere e sgusciate

un pizzico di sale

1 bustina di lievito

la buccia di un limone grattugiato

il succo di un limone

50 ml. di latte

2 mele golden

100 gr. di biscotti amaretti sbriciolati grossolanamente con un matterello

1 cucchiaino di cannella

i semi di una bacca di vaniglia

stampo classico da ciambella di 25 cm.

Glassa

200 gr.di zucchero semolato

30 gr. di burro

1 mela golden

il succo di un limone

Tempo di preparazione

1 ora circa

Tempo di cottura

50/55 minuti circa

Preparazione dell’impasto

Sbucciare le mele, tagliarle a fette sottili e metterle a macerare in una zuppiera con il succo di limone e la cannella.

Nella ciotola di una planetaria lavorare con la frusta il burro a crema fino a schiarirlo. Aggiungere lo zucchero, i semi di vaniglia, il pizzico di sale e continuare a montare.

Appena il composto risulterà amalgamato, unire all’impasto un uovo alla volta avendo cura di inserire il successivo solo quando il precedente sarà ben incorporato. Continuare fino ad esaurimento. Nel frattempo, in una zuppiera setacciare le polveri tutte insieme ed inserirle nell’impasto poco per volta, azionando il motore a bassa velocità. Man mano che si lavora, versare a filo un cucchiaio di latte alla volta.  Per ultimo, unire al composto la buccia grattugiata di un limone.

Imburrare e infarinare uno stampo da ciambella del diametro di 25 cm. Versare sul fondo dello stampo metà impasto. Inserire le fettine di mele a raggiera e cospargerle di amaretti sbriciolati. Sovrapporre con il rimanente impasto senza spostare i biscotti e le mele.

Infornare a 180° per circa 50/55 minuti in base al vostro forno.

Preparazione della glassa

Tagliare le mele a fette senza rimuovere la buccia. In un pentolino antiaderente far sciogliere lo zucchero, il burro e il succo di limone. Una volta sciolto, inserire all’interno le fettine di mele e rigirarle affinché siano tutte ben immerse. Farle cuocere circa 10 minuti se si desidera lasciarle un pò croccanti. Spegnere e far raffreddare.

Decorazione e glassatura

Sfornare il dolce, trasferirlo su un piatto da portata e attendere che si intiepidisca. Disporre le mele a raggiera sulla sommità facendole ben aderire alla curvatura della superficie. Irrorare di glassa e lasciarla cadere ai lati del dolce.

Servire tiepido o a temperatura ambiente.

Angel Food Cake Glassato alle Fragole/Strawberries Glazed Angel Food Cake

scroll down for english version

Il 4  Luglio è passato. Gli Stati Uniti d’America hanno celebrato la Festa dell’ Indipendenza, io ho celebrato la mia! Vi sembrerà strano ma lì ho vissuto  tre indimenticabili anni della mia vita. I più belli, i più intensi, i più ricchi, i più emozionanti. Non è stato bello da subito, nient’affatto! Metabolizzare il distacco dalla famiglia e dai luoghi d’origine è stato un processo lento e sofferto. Gradualmente poi, nuovi amici, esperienze, conoscenze e, dentro me, un nuovo spazio per emozioni mai provate prima. Una nuova me. Anello di congiunzione tra le radici e i nuovi germogli del mio Io. Ho conquistato lì la mia Indipendenza, scegliendo, vivendo, amando. Ci si sente  divisi a metà dopo aver vissuto in un altro Paese. Esplori lentamente nuovi spazi, conosci persone e le loro abitudini. Molti li fai tuoi. Entrano anch’essi nella tua identità. Questo dolce, mi riporta direttamente lì, alle prime scoperte. La soffice nuvola che vedete, era su uno scaffale del supermercato ‘Giant’, chiusa in un contenitore di plastica, davanti ai miei occhi, ad incuriosirmi… Ho chiesto e cercato una ricetta per imparare a farlo e dopo qualche tentativo, eccolo qui! Come tante persone e abitudini è entrato nella mia identità. Credete possa entrare a far parte anche della vostra ?!

 

Ingredienti per l’Angel Food Cake:

600 gr. di albumi a temperatura ambiente
300 gr. di zucchero semolato
225 gr. di farina 00
225 gr. di zucchero semolato
12 gr. di cremor tartaro
3 gr. di sale
1 cucchiaino di estratto di vaniglia
la buccia grattugiata di un limone
stampo per Angel Food Cake
Preparazione:
Mettere un pentolino sul fuoco lento per il bagno maria. In una zuppiera versare gli albumi e lo zucchero (300 gr.). Porre la zuppiera sul pentolino ed attendere che intiepidisca. Iniziare a lavorare con le fruste per montare il composto. Appena il composto è tiepido, togliere la zuppiera dal bagno maria e continuare a sbattere per circa 10 minuti. In un’altra ciotola setacciare la farina ed aggiungere il rimanente zucchero (225 gr.), il cremor tartaro, il sale e la buccia di limone. Unire delicatamente, gli ingredienti secchi agli albumi, con una spatola e movimento dal basso verso l’alto. Aggiungere l’estratto di vaniglia e mescolare. Distribuire il composto nell’apposito stampo senza ungerlo né infarinarlo. Infornare a 180° per 40 minuti. Appena cotto, sfornare, capovolgere lo stampo ed infilarlo in sospensione sul collo di una bottiglia piena d’acqua. Lasciare raffreddare alcune ore capovolto.
Glassa alle Fragole 
Ingredienti:
2 vaschette di fragole (500 gr. ca)
100 gr. di zucchero semolato
il succo di un limone
2 bicchieri di acqua
Preparazione:
Porre in un pentolino tutti gli ingredienti, cuocere a fuoco lento. Far bollire pochi minuti. Quando le fragole saranno disfatte, spegnere e lasciar raffreddare.
Decorazione del dolce
Ingredienti:
250 gr. di panna montata senza aggiunta di zucchero
Fragole fresche marinate con zucchero e limone e sgocciolate
Foglioline di menta fresca
Tagliare il dolce in due dischi con un lungo coltello seghettato.  Nel disco inferiore ricavare un piccolo solco con uno scavino da melone. Versare una parte di glassa alle fragole,  nel solco. Coprire con l’altro disco. Frullare la glassa rimasta e glassare completamente il dolce. Porre in frigo per un’oretta. Ricoprire l’intera superficie del dolce con un sottile strato di panna montata. Decorare sul top e tutt’intorno alla base con le fragole marinate e sgocciolate. Abbellire con  qualche fogliolina di menta spezzettata. Servire dopo qualche ora dando modo al dolce di assorbire i succhi.

 

DSC03984_002

The 4th of July is over! United States of America celebrated Indipendence Day. I celebrated mine too! It may seem strange to you but the  three years of  living there were the most beautiful, intense, richest, exciting years of my whole life. It was nice not immediately, not at all! Accepting  separation from my family and places where I was born took time. A painful but beautiful growth. Slowly new friends, experiences, knowledge. New emotions inside me. Junction from old roots to new shoots. A brand new me. There I got my Independence. I did it choosing, living, loving. After you have lived in another Country you feel splitted in two parts. Exploring new spaces makes you meet new people and their habits. Many of them become part of your life and identity. This cake brings me there, right to those first discoveries. The fluffy cloud you see, was on a ‘Giant’ Supermarket shelf, closed in a plastic box. It was in front of my eyes, capturing my attention … I wondered what it was. Then I asked and looked for a recipe. After many tries here it is!  Like many other people and things it has become part of my identity. Do you think that it may also be part of yours now ?!

Angel Food Cake

Ingredients 

20 warm temperature white eggs

1 – 1/2 cups caster sugar

1 – 1/2 cup all purpose flour

1 cup caster sugar

1 – 1/2 tsp. cream of tartar

1/4 tsp salt

1 tsp vanilla extract

grated peel of one lemon

an ungreased Angel Food Cake tube pan

Preparation:

Put a pan on low heat for the water bath. In a bowl pour the egg whites and sugar (1-1/2 caster sugar). Place the bowl on the pan and wait until it turns warm. Start beating. As soon as the mixture is warm, remove the bowl from the double boiler and continue beating for about 10 minutes. In another bowl sift flour and add remaining sugar (1 cup), cream of tartar, salt and lemon peel. Fold the flour into the egg whites gently using a spatula. Don’t stir the flour in or over mix or you may collapse some of the egg white foam. The idea is to gently suspend the flour in the foam. Pour the batter into a tube pan and level with a spatula. Bake at 375 ° for 35 minutes. After the cake is done baking, remove it from the oven and immediately invert the pan. Elevating the pan helps allow air to circulate and cool the cake. The can be easily accomplished by setting the pan over a longneck bottle of beer or wine. Upside-down, the weight of the cake will help keep the cake tall.

Strawberry Glaze

Ingredients:

2 strawberry baskets

1 cup caster sugar

juice of one lemon

2 glasses of water

Preparation: 

Place all ingredients in a small saucepan, simmer. Boil few minutes. When strawberries will be crushed, turn off and let cool.

Cake decoration

Ingredients:

2 cups heavy whipping cream no sugar added

Fresh strawberries drained after marinated with sugar and lemon to taste

Fresh mint leaves

Remove the cake from the pan and place it on a clean surface. Using a long serrated knife, cut the cake through the middle getting two layers. Remove the top layer and dig a shallow furrow in the middle of the bottom layer. Place the strawberry solids into the furrow. Return the top of the cake. Blend the remained glaze. Using a spoon or icing spatula, coat the outside of the cake with a layer of strawberry glaze. Refrigerate for one hour. Apply whipped cream with an icing spatula on top of the strawberry glaze. Decorate the top and around the base with drained marinated strawberries and few mint leaves chopped. Serve after 2 hours so after the cake has absorbed juices.

Crostata meringata al limone/Lemon Meringue Pie

scroll down for english version

Susie è la mia amica-vicina di casa, Inglese, appassionata di mille cose e di cucina proprio come me. Il destino ha portato lei ed Enzo, suo marito, sulla mia strada. Gli Ardovini hanno un sito www.enzosplace.com  e la loro esperienza, i loro apprezzamenti, consigli, suggerimenti mi hanno incoraggiata ad aprire questo blog ed intraprendere nuove avventure culinarie che non so davvero prevedere dove mi porteranno ! Grazie a loro, un lunedì pomeriggio di fine ottobre, dopo una lunga chiacchierata, io e Giulia (mia figlia), siamo rimaste affascinate da nuove informazioni, idee, progetti futuri e siamo tornate a casa arricchite di nuove conoscenze in materia! Susie ha esperienza più che ventennale nel campo culinario, aveva un ristorante in Florida, ha vissuto in Francia e scritto libri. Quando ho ricevuto i loro complimenti sinceri per questa crostata mi sono emozionata come se avessi superato una prova di “Masterchef “ e, da lì, ho cominciato a crederci!

Crostata meringata al limone

Ingredienti per la pasta frolla:

250 gr. di farina 00

140 gr. di burro morbido

70 gr. di zucchero a velo

25 gr. di farina di mandorle

1 uovo

Semi di ½ bacca di vaniglia

1 cucchiaino di lievito per dolci

Un pizzico di sale

Ingredienti per la crema di limone:

250 gr. di zucchero semolato

3 uova

125 gr. di burro morbido

Succo e scorza grattugiata di 2 limoni

Ingredienti per la meringa:

5 albumi

150 gr. di zucchero a velo

150 gr. di zucchero semolato

Qualche goccia di limone

Preparazione pasta frolla:

Impastare insieme gli ingredienti per la pasta frolla e farla riposare in frigorifero 30 minuti. Con la pasta foderare uno stampo da crostata, infornare a 180° per 25 minuti circa.

Preparazione crema:

In un pentolino antiaderente lavorare bene le uova con lo zucchero, aggiungere il burro a fiocchetti, la scorza dei limoni grattugiata ed il loro succo. Cuocere a fiamma bassa mescolando con una frusta fino a quando inizia il bollore. Lasciar bollire un minuto circa. Far raffreddare e versare sulla base già cotta.

Preparazione meringa:

Montare gli albumi con il succo di limone. Aggiungere gradualmente lo zucchero semolato. Quando è ben montato, aggiungere lo zucchero a velo a mano, con una spatola.

Decorazione:

Trasferire la meringa in un sac-a-poche con la bocchetta a ciuffo e decorare la crostata. Infornare a 200° fino a far dorare.

Immagine

Susie is my English neighbor-friend, passionate about many things and cooking just like me.  Fate brought Enzo (her husband) and her on my way. The Ardovinis have a website http://www.enzosplace.com/ and their experience, appreciation, advices, suggestions encouraged me starting this blog and begin new culinary adventures I really cannot predict where they will take me! Thanks to them, on a Monday afternoon in late October, after a long talk, Giulia (my daughter) and I , have been fascinated by new informations, ideas, plans for the future. We returned home enriched with new knowledge! Susie is over twenty years cookery experienced. She had a restaurant in Florida, has lived in France and has written books. When I received their sincere congratulations for this tart I was excited as if I had passed a  “Masterchef” test and, from there, I started believe it!

Lemon Meringue Pie

 Pastry ingredients:

1 cup all purpose flour

1 cup soft butter

½ cup icing sugar

¼ cup almond flour

1 egg

Seeds of ½ vanilla bean

1 teaspoon baking powder

A pinch of salt

Lemon curd:

1 cup soft butter

Juice and grated peel of 2 lemons

3 eggs

1 cup custer sugar

Meringue ingredients:

5 egg whites

1 cup icing sugar

1 cup custer sugar

A few drops of lemon juice

Pastry preparation:

Make dough mixing all ingredients together. Refrigerate for 30 minutes. Shape pastry in a greased and floured pan. Bake at 375 ° for 25 minutes.

Lemon curd preparation:

In a non-stick pan mix eggs with sugar, add butter, grated peel of lemons and their juice. Cook at low temperature. Stir with a whisk until begins boiling. After one minute turn off. Let cool and pour onto the already cooked dough.

Meringue preparation:

Beat egg whites with lemon drops until white and fluffy. Gradually add custer sugar. Continue beating. Sift icing sugar. Fold carefully into egg whites mixture. Stir with a spoon until smooth.

Decoration:

Put meringue into a decorating bag fitted with a star nozzle. Pipe rosettes around cake until covering it. Bake at 200° until golden brown.

Torta fondente alla crema e granella di pistacchi di Bronte/Dark chocolate cake with Bronte pistachio cream and chopped pistachio nuts

                                                scroll down for english version

Sin da piccoli, i bambini della mia famiglia, sono stati abituati ad assaggiare piatti caratterizzati da sapori e abbinamenti diversi . Spesso, spinti dalla curiosità e invogliati da noi adulti, hanno assaggiato, apprezzato e raffinato i loro gusti fino a divenire piccoli Gourmets! Questo insolito dolce, ad esempio, è stato la torta di compleanno per la mia nipotina di dieci anni, Valentina. Inaspettatamente, ha riscosso un gran successo specialmente tra i bambini. L’abbinamento del pistacchio con il cioccolato fondente ha conferito alla torta un aroma intenso. Suggerisco di gustare ogni boccone lentamente per dare tempo alle fragranze di fondersi insieme. Lasciatevi avvolgere da questo morbido piacere !

Pan di Spagna al cioccolato

Ingredienti:

230 gr. di burro morbido

100 gr. di zucchero a velo

11  tuorli

50 gr. di cacao amaro in polvere

200 gr. di farina 00

12 gr. di lievito per dolci

100 gr. di zucchero semolato

7 albumi

Semi di una bacca di vaniglia

Buccia di 1 limone grattugiata

150 gr. di pistacchi tritati grossolanamente per la decorazione

Preparazione:

In una zuppiera, lavorare il burro,lo zucchero a velo, i semi della bacca di vaniglia, la buccia di limone grattugiata. Gradualmente, unire i tuorli d’uovo e mescolare fino a quando diventa cremoso. Montare gli albumi con lo zucchero semolato. Setacciare la farina, il lievito e il cacao nel composto. Amalgamare delicatamente, alternandoli con l’albume montato. Imburrare e infarinare una tortiera di 26 cm. Versare l’impasto e cuocere a 170° per circa 25-30 minuti.

Crema al pistacchio

Ingredienti:

100 gr. di pistacchio tritato non salato

600 ml. di latte

4 tuorli

125 gr. di zucchero

35 gr. di farina 00

15 gr. di amido di mais

Semi di vaniglia

Preparazione:

In una pentola riscaldare bene il latte, unire il pistacchio tritato e spegnere. Far riposare 30 minuti coperto. In una zuppiera sbattere i tuorli con lo zucchero, aggiungere la farina e la maizena. Filtrare il latte al pistacchio, riscaldarlo bene e unirlo al composto di uova. Unire i semi di vaniglia e cuocere a bagnomaria fino a quando la crema si addensa.

Glassa al cioccolato

Ingredienti:

300 gr. di cioccolato fondente

100 gr. di burro

100 ml. di panna

Preparazione:

Far sciogliere gli ingredienti a bagnomaria e mescolare. Lasciarli raffreddare.

Decorazione:

Tagliare il dolce in due strati. Farcire la base con la crema al pistacchio. Sovrapporre l’altra metà della torta. Farcire la parte superiore con altra crema e porla in frigorifero 15 minuti. Sovrapporre la glassa al cioccolato sulla sommità e intorno ai lati. Far aderire la granella di pistacchio tutt’intorno. Porre in frigorifero a far raffreddare. Prima di servire, lasciare a temperatura ambiente almeno 30 minuti.

Immagine

From an early age, the children in my family, have been used to taste dishes featuring many different flavours and combinations. Often, driven by curiosity and captivated by us adults, they enjoyed, appreciated and refined their tastes until becoming young Gourmets! This unusual cake, for example, was the birthday cake for my ten years granddaughter Valentina. Unexpectedly, it has been a great success, especially among children. The combination of dark chocolate with pistachio nuts gave the cake an intense aroma. I suggest you enjoy each bite slowly, to give the flavours, time to blend together. Let yourself be surrounded by this soft pleasure !

Sponge chocolate cake

Ingredients:

1 cup  soft butter

¾ cup icing sugar

11 egg yolks

¾ cup unsweetened cocoa powder

2 cups all purpose flour

1 Tbsp of baking powder

½ cup  granulated sugar

7 egg whites

Seeds of a vanilla bean

1 grated lemon peel

1 cup coarsely chopped pistachios nuts for decoration

Preparation:

In a mixing bowl, whip butter, icing sugar, seeds of the vanilla bean and grated lemon peel. Gradually add egg yolks and stir until mixture is creamy. Beat the egg whites with the granulated sugar. Sift the flour, baking powder and cocoa together over the creamed mixture and stir gently but thoroughly alternating with the beaten egg whites. Grease and flour a 10’’ cake pan. Pour the batter and bake at 350° for 25-30 minutes.

Pistachio nuts cream

Ingredients:

1 cup chopped unsalted pistachio nuts

2 1/2 cups  milk

4 egg yolks

½ cup sugar

3 Tbsp all purpose flour

1 ½ Tbsp cornstarch

Seeds of a vanilla bean

Preparation:

In a saucepan, heat milk then add chopped pistachio nuts, turn off. Allow to stand 30 minutes with a lid. In a bowl beat the egg yolks with sugar, add flour and cornstarch. Strain the pistachio nuts milk, heat it and add to egg mixture with vanilla seeds. Cook the cream in a double boiler until it thickens.

Chocolate Glaze

Ingredients:

2 ½ cups  dark chocolate

½ cup of butter

½ cup whipping cream

Preparation:

Cook the ingredients in a double boiler until they melt, mix together. Leave them cool.

Decoration:

Slice the cake twice to make two layers. Spread bottom layer with pistachio nuts cream. Cover with top cake layer. Spread with pistachio nuts cream and let cool. Glaze top and sides cake with chocolate. Cover sides with chopped pistachio nuts. Place in refrigerator to cool. Before serving, leave at room temperature at least 30 minutes.

Plumcake alle pere e Zabaione caldo/Plumcake pears with hot Eggnog

Che ne dite di qualcosa di dolce per coccolarsi dopo una giornata di lavoro ?! Allora dovete proprio assaggiare questo!  E’ una ricetta, nata per gioco qualche settimana fa,   in occasione della mia timida partecipazione al Contest  “Il piatto DiVino” sul Blog di Luca e Bruno  http://perunpugnodicapperi.blogspot.it.  Il Contest prevedeva l’utilizzo del vino per preparazioni dolci o salate. Dopo l’indecisione iniziale, ho cominciato a pensare, per entrambe le preparazioni, a qualcosa di originale che coinvolgesse tutti i sensi. Qualcosa che, dopo il primo assaggio, incuriosisse fino a richiederne un secondo e, che sprigionasse, ogni volta, note e fragranze accattivanti per il palato. Ne è risultato un dolce raffinato e goloso la cui ricetta mi è stata richiesta da tanti, prima fra tutti, Emilia, la mia amica/collega, a cui la dedico!

Plumcake morbido alle pere e zabaione caldo al moscato e cannella

Ingredienti per il plumcake:

280 gr. di farina 00

6 uova

250 gr. di zucchero semolato

1,4 dl di panna fresca

un cucchiaino abbondante di lievito per dolci

100 gr. di burro

3 pere Kaiser a cubetti

semi di mezza bacca di vaniglia

un pizzico di sale

zucchero in granella

Ingredienti per lo zabaione:

4 tuorli

70 gr. di zucchero

60 gr. di Moscato

20 gr. di Grappa alle pere

Preparazione del plumcake:

Sciogliere il burro su fiamma bassa e farlo raffreddare. Lavorare le uova con lo zucchero, la vaniglia e il pizzico di sale. Aggiungere la panna e mescolare bene. Setacciare la farina ed il lievito insieme. Aggiungerli all’impasto. Aggiungere lentamente il burro fuso. Versare i cubetti di pera nel composto. Amalgamare delicatamente. Versare il composto in uno stampo da plumcake imburrato ed infarinato. Cospargere di zucchero in granella. Cuocere per i primi 10’ a 200° poi continuare la cottura a 180’ per i restanti 35’. Far raffreddare e sformare.

Preparazione dello zabaione:

In una zuppiera lavorare i tuorli con lo zucchero. Aggiungere il vino e la grappa. Cuocere la crema a bagnomaria continuando a sbattere con la frusta fino a quando il composto diventa spumoso. Versare la crema in una salsiera e spolverizzare con la cannella.  Servire caldo come accompagnamento al dolce.

Immagine

Are you looking for something sweet to pamper yourself after a long day of work !? Then you just have to try this! It’s a recipe created as a game a few weeks ago, by way of my timid participation in the “Il Piatto DiVino” Contest held by Luca and Bruno’s Blog  http://perunpugnodicapperi.blogspot.it.  The Contest involved the use of wine to make a sweet or savoury dish. After an initial hesitation, I began to think about what I could prepare, something original that would involve all of the senses. Something that, after the first taste, should make you curious for another, and that with each tasting, would release its notes and fragrances and be appealing to the palate. The result is a delicous and elegant dessert, the recipe for which was requested by many. First of all by Emilia, my friend/colleage, to whom I dedicate it!

Soft plumcake with pears and hot eggnog flavoured with Muscat wine and cinnamon

Plumcake ingredients:

10 oz  flour 00

6 eggs

9 oz caster sugar

140 ml fresh cream

a generous teaspoon of baking powder

3.50 oz of butter

3 diced Kaiser pears

half a vanilla bean seeds

a pinch of salt

pearl sugar

Eggnog ingredients:

4 egg yolks

70 gr. Caster sugar

60 gr. Muscat

20 gr. of pear brandy

Plumcake preparation:

Melt the butter over low heat and allow to cool. Beat eggs with the sugar, vanilla and a pinch of salt. Add the cream and mix well. Sift the flour and baking powder together. Add to mixture. Slowly pour melted butter in. Pour the pear cubes into the mixture. Mix gently. Pour batter into well greased and floured baking cake pan. Sprinkle the surface with pearl sugar. Bake at  400° F for the first 10’ then continue cooking at 350° F for the remaining 35’. Let cool, then remove from form.

Eggnog preparation:

In a bowl beat egg yolks with the sugar. Add wine and brandy. Cook the cream in a double boiler. With a whisk continue beating until the mixture becomes frothy. Pour the cream into a sauce boat and sprinkle with cinnamon. Serve hot to accompany the dessert.