Spaghetti risottati al sugo di cozze/Risottati Spaghetti with mussels sauce

scroll down for english version

A Formia non c’è estate senza spaghetti alle cozze. Sono fortunata a vivere in un posto di mare perché quelle che vedete in questa ricetta sono state pescate proprio qui, sul litorale formiano e, pur essendo un pò piccole, sono succosissime e molto saporite.  Le tecniche di cottura per la salsa sono varie, io stessa ne ho modificato i passaggi con gli anni e l’esperienza.  Personalizzandolo con qualche piccolo “trucco”, sono riuscita a rendere un piatto apparentemente semplice in un piatto semplicemente divino !

Spaghetti risottati alle cozze

Ingredienti per 4/6 persone

1 Kg. di cozze con il guscio, ben lavate

1 kg. di pomodori tagliati a cubetti

1 spicchio di aglio intero

Abbondante prezzemolo tritato

1 peperoncino piccante

6 cucchiai di olio evo

Liquido di cottura delle cozze filtrato attraverso un panno

500 gr. di spaghetti

Acqua di cottura della pasta (se necessaria)

Preparazione

Lavare bene le cozze, porle in un tegame, senza aggiungere acqua, e lasciarle cuocere su fuoco medio. Non appena saranno tutte aperte, spegnere e lasciar raffreddare. Sgusciare le cozze, avendo cura di rimuovere la parte fibrosa e tenerle da parte in una zuppiera. Filtrare l’acqua di cottura delle cozze e tenerla da parte. In un altro tegame, far dorare lo spicchio d’aglio con l’olio, aggiungere il peperoncino e dopo qualche minuto i pomodori tagliati. Lasciarli ammorbidire qualche minuto sul fuoco, quindi aggiungere mezza tazza di liquido di cottura delle cozze e lasciare sul fuoco ancora qualche minuto. Il sughetto non dovrà ridursi troppo. Aggiungere le cozze già sgusciate, il prezzemolo tritato e proseguire la cottura giusto il tempo di riscaldare poi spegnere. Nel frattempo cuocere la pasta sottraendo circa 4 minuti al tempo di cottura indicato sul pacco e mettendo da parte mezza tazza di acqua di cottura. Riscaldare il sughetto e trasferirvi gli spaghetti all’interno. Mescolare costantemente la pasta come se fosse risotto. Man mano che il liquido verrà assorbito dagli spaghetti, aggiungerne, senza esagerare. Servire gli spaghetti al dente guarniti con abbondante prezzemolo.

1151000_859223387427401_689042196_n

1262924_10201439953373591_1869848193_o_004

There is no summer without spaghetti with mussels in Formia. I am so lucky to live in a place just on the sea because mussels you see in this picture come right  from Formia Coast. Despite being a little small, they are very juicy and tasty. Cooking techniques for this sauce are various. Through years and experience I have changed some steps. Customizing it with some little “tricks”, I was able to turn a seemingly simple dish into a simply divine food!

Risottati Spaghetti with mussels sauce

Serves 4-6

Ingredients

2 lb (1 kg.) fresh mussels in their shells, cleaned

2 lb (1 kg.) diced tomatoes

1 garlic clove

Good handful of chopped parsley

1 chili pepper

5-6 tablespoons extra virgin olive oil

cooking liquid from the mussels strained through a napkin

1 – 2 lb (500 grams ) Spaghetti

Water from the cooked pasta (in case of need)

Preparation

First wash the mussels and place them in a pan on a low heat ‘without’ adding any water. As soon as the mussels open, turn off the heat and allow them to cool. Strain the mussels from the juice and set the juice to one side.  Shell the mussels taking care to remove the fibrous green part, then set them aside. Strain the juice from the mussels through a napkin – a coffee filter works well. In another saucepan, brown the garlic in the oil. Add the chilli and after a few minutes the diced tomatoes. Allow it all to simmer over a medium heat. Add half a cup of the strained juice from the mussels and continue cooking for a few minutes. The sauce should not reduce too much. Add the cooked mussels, chopped parsley and let it all simmer just long enough to heat the mussels, then turn off the heat. Meantime, cook pasta according to the instructions on the packet, subtracting 4 minutes of the cooking time. Heat the sauce and then add the spaghetti to the sauce stirring constantly as if you were cooking risotto. The liquid will be absorbed into the pasta. Add more juice or water from the cooked pasta to keep the sauce moist. Continue cooking pasta al dente. Sprinkle with chopped parsley and serve.

This type of cooking may be fine for any type of pasta that  becomes “risottata” from risotto!

P.s.  Susie made the convertion for me and shared this recipe with her friends. Take a look here http://eatsurfdrink.com/risottati-spaghetti-with-mussel-sauce

Thank you so much Susie !

Advertisements

Filetti di tonno in crosta di pistacchi con riduzione di aceto balsamico/Tuna fillets in pistachio crust with balsamic vinegar reduction

scroll down for english version

Mi piace andare oltre la normalità in qualsiasi cosa, esplorare nuovi territori, accogliere la “diversità” nella mia vita. Non è una scelta razionale né volontaria la mia. Una forza interiore, innata, senza che me ne accorga, mi guida verso la particolarità di cose e persone, in qualsiasi forma essa si manifesti. Ogni scoperta che ne deriva poi è un trionfo, proprio come questo piatto che parla della Sicilia. Isola generosa, ricca di atmosfere, cultura, magia, è una terra straordinaria, accogliente ed ospitale dove tante sono le influenze gastronomiche che si fondono insieme. Il famoso tonno rosso di Sicilia, usato in questa ricetta è appena scottato. Rimane rosato all’interno e ogni boccone, accompagnato dall’agrodolce della salsina, sorprende il palato. E’ un piatto semplice e naturale, esaltato da un elegante contrasto tra croccantezza esterna e morbidezza interna. Godetevelo…

Filetti di tonno in crosta di pistacchi con riduzione di aceto balsamico

Ingredienti:

4 fette di tonno rosso

200 gr. di pistacchi tritati grossolanamente

Olio evo

Sale e pepe

250 ml. aceto balsamico

5 chiodi di garofano

2 stecche di cannella

5 bacche di ginepro

1 cucchiaio di miele

Preparazione:

Ungere le fette di tonno e passarle nella granella di pistacchi facendola aderire bene da tutti i lati. Versare poco olio in una padella e cuocere il tonno 2 minuti per lato, girandolo una volta sola.

Riduzione di aceto balsamico

In un pentolino far scaldare l’aceto. Unire il miele, la cannella, i chiodi di garofano, le bacche di ginepro. Cuocere fino a quando la salsa si sarà ridotta della metà. Fare raffreddare.

Immagine

I like going beyond the commonness in everything, exploring new territories,  giving welcome to “diversity” in my life. It is not a rational or voluntary choice. An inner and innate strength, without my realizing it, leads me to the particularity of people and things, in whatever form it manifests itself. Every discovery comes from there is a triumph, just as this dish that talks about Sicily. Generous island, full of atmosphere, culture, magic, is an extraordinary land, cozy and hospitable place where many culinary influences come together. The famous Sicilian bluefin tuna, which is used in this recipe is lightly cooked. It remains pink inside and every bite, accompanied the sauce, surprising the palate. It’s a simple and natural dish, enhanced by an elegant contrast between crunchy outside and soft inside. Enjoy it…

Tuna fillets in pistachio crust with balsamic vinegar reduction

Ingredients:

4 slices  bluefin tuna

2 cups coarsely chopped pistachios

extra virgin olive oil

Salt and pepper

250 ml. balsamic vinegar

5 cloves

2 cinnamon sticks

5 juniper berries

1 tablespoon of honey

Preparation:

Grease tuna slices and press in chopped pistachios. Stick it well on all sides.

Pour a little oil in a frying pan and cook the tuna 2 minutes per side, turning once.

Balsamic vinegar reduction

In a saucepan heat the vinegar. Add honey, cinnamon, cloves, juniper berries. Cook until the sauce is reduced by half. Allow to cool.